Novità di legge e giurisprudenza



Diritto e Giustizia

Unioni civili e fecondazione eterologa: sia il legislatore ad esprimersi sullo status della madre intenzionale (gio, 22 ott 2020)
Unioni civili e fecondazione eterologa: sia il legislatore ad esprimersi sullo status della madre intenzionale La Corte Costituzionale ha esaminato le questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Tribunale di Venezia riguardanti la legge sulle unioni civili e il decreto sugli atti dello stato civile. Le questioni sono state dichiarate inammissibili.
>> leggi di più

La nuova relazione dell'ex moglie influisce sull'assegno divorzile? (Mon, 19 Oct 2020)
Deve essere annullata la pronuncia con cui i giudici di merito abbiano riconosciuto la sussistenza di un obbligo di contribuzione mensile a carico dell’ex marito laddove l’ex moglie abbia instaurato una nuova relazione con il nuovo compagno ed il giudice non abbia fornito adeguata motivazione in relazione ai requisiti di stabilità e continuità della stessa.
>> leggi di più

La volontà di distruggere il testamento non implica necessariamente la volontà di revoca (Thu, 15 Oct 2020)
L’irreperibilità del testamento, di cui si provi l'esistenza in un certo tempo mediante la produzione di una copia, è equiparabile alla distruzione. L’onus probandi che esso fu distrutto da persona diversa dal testatore, oppure che costui non aveva intenzione di revocarlo, incombe su chi vi ha interesse.
>> leggi di più

Tradimenti reciproci, i messaggi hot della moglie non bastano per addebitarle la separazione (Thu, 15 Oct 2020)
Tradimenti reciproci, i messaggi hot della moglie non bastano per addebitarle la separazione Respinta la richiesta avanzata dal marito. Impossibile addebitare alla moglie la crisi della coppia. Decisiva la constatazione delle condotte reciproche tenute dai due coniugi.
>> leggi di più


Commerciale

Fideiussioni: l’assenza di pregiudizio preclude l’applicabilità dei rimedi civilistici in materia antitrust (Fri, 23 Oct 2020)
Secondo la sentenza del 21 agosto 2020 del Tribunale di Trani, Il giudice ordinario, nel valutare gli effetti civilistici dell’accertamento di contrarietà alle norme antitrust compiuto dall’autorità di concorrenza competente relativamente ad un’intesa a monte, deve fare riferimento alle previsioni e ai rimedi offerti dal codice civile in materia di nullità dei contratti a valle e valorizzare gli elementi probatori offerti dalla parte che sostiene di essere stata vittima di un illecito anticoncorrenziale.
>> leggi di più

Malpractice, carenze organizzative e responsabilità degli enti. Quale ruolo per il diritto penale delle persone giuridiche? (Thu, 22 Oct 2020)
Di seguito l'articolo del Prof. D’Andrea, pubblicato su Diritto Penale e Processo n. 10/2020, Ipsoa, Milano. Le criticità di tipo sistemico e organizzativo registrate nel corso dell’emergenza Covid-19 rilanciano una valutazione sull’opportunità di introdurre una forma espressa di responsabilità penale delle persone giuridiche che operano in ambito sanitario per fatti di malpractice. Malgrado le suggestioni legate a un ennesimo protagonismo del D.Lgs. n. 231/2001, una riflessione sul principio di extrema ratio e sulla necessità di evitare ipotesi di bis in idem a carico degli enti suggerisce cautela e invita a ragionare su riforme meno invasive e di taglio più circoscritto.
>> leggi di più

In deroga al principio maggioritario l’unanimità dei soci è richiesta solo per la scissione asimmetrica (Thu, 22 Oct 2020)
Il progetto di scissione totale, cioè il trasferimento di tutto il patrimonio della scissa a società beneficiarie di nuova costituzione, con conseguente estinzione della società scissa, può essere legittimamente assunto con delibera a maggioranza e non necessita del consenso unanime di tutti i soci, come invece previsto, ai sensi dell’art. 2506, comma 2, seconda parte, c.c., per la scissione asimmetrica. Così ha deciso il Tribunale di Milano con provvedimento del 21 settembre 2020.
>> leggi di più

Annullamento di atto esecutivo della delibera assembleare coop: inammissibile l'autonoma impugnativa (Wed, 21 Oct 2020)
Con sentenza n. 2895/2020 il Tribunale di Milano, Sezione Specializzata in materia di Impresa, ha chiarito come non possa essere accolta la domanda di annullamento di una delibera meramente esecutiva del contenuto di precedente delibera assembleare in assenza di contestuale impugnazione dell'atto presupposto, ovvero a meno che i profili di illiceità sollevati non riguardino specificamente gli atti impugnati.
>> leggi di più