Novità di legge e giurisprudenza



Diritto e Giustizia

Il consenso del genitore biologico nell'adozione non legittimante: attuale e pieno e non condizionato a circostanze future (mer, 14 apr 2021)
In tema di adozione in casi particolari, l’assenso del genitore dell’adottando, previsto dall’art. 46 della legge sull’adozione quale presupposto necessario per tale adozione, non può desumersi implicitamente da dichiarazioni dal contenuto ipotetico e non univoco, proiettate nel futuro e condizionate a circostanze che dovranno verificarsi in un momento successivo quello della prestazione dell’assenso stesso, dovendo questo avere le caratteristiche dell’attualità e della pienezza, a prova di una piena adesione del genitore biologico all’adozione non legittimante del minore. La valutazione della corrispondenza del diniego al preminente interesse del minore interviene solo successivamente all’effettivo esperimento dell’acquisizione della volontà dei genitori biologici.  
>> leggi di più

Esclusa l'adottabilità del minore se legato ai genitori in difficoltà (Mon, 12 Apr 2021)
Evidenti le carenze di madre e padre. Questo dato viene però bilanciato dal legame tra loro e il figlio, mostratosi attaccato particolarmente alla figura materna. Per salvaguardare il minore, comunque, è confermato l’affidamento eterofamiliare.  
>> leggi di più

In G.U. la legge delega per l'assegno unico universale: ecco come sarà strutturato (Wed, 07 Apr 2021)
In G.U. la legge delega per l'assegno unico universale: ecco come sarà strutturato È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 82 del 6 aprile 2021 la legge n. 46/2021 recante la «Delega al Governo per riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l'assegno unico e universale».  
>> leggi di più

Lascia la moglie e si crea una nuova famiglia: risarciti i figli adottivi (Tue, 06 Apr 2021)
Ufficializzata la separazione della coppia. Evidenti le colpe dell’uomo, che coi suoi comportamenti ha arrecato sofferenze non lievi ai due figli adottati da lui e dalla moglie.
>> leggi di più


Commerciale

Opposizione allo stato passivo: i documenti allegati alla domanda di ammissione non vanno prodotti ex novo (Fri, 16 Apr 2021)
L'art. 99 richiamato, a norma del quale il ricorso in opposizione deve contenere, a pena di decadenza, «l'indicazione specifica dei mezzi di prova di cui il ricorrente intende avvalersi e dei documenti prodotti» non comporta l'onere per l'opponente di produrre ex novo i documenti già allegati alla domanda di ammissione, ma richiede unicamente che, come avvenuto nel caso di specie, i documenti in questione siano fra quelli indicati nell'atto introduttivo, sui quali il creditore mostri di voler fondare la propria pretesa anche nel giudizio di impugnazione. Così ha stabilito la sentenza n. 9593/2021 della Cassazione civile.
>> leggi di più

Decreto Ristori: prime applicazioni giurisprudenziali in tema di merito creditizio e ristrutturazione dei debiti (Thu, 15 Apr 2021)
Nelle prime applicazioni giurisprudenziali successive all’entrata in vigore delle novità del cd. decreto Ristori, in tema di ristrutturazione dei debiti del consumatore, le valutazioni del merito creditizio operate dai finanziatori istituzionali rilevano non solo nella prospettiva dei poteri processuali che questi ultimi possono spendere nella procedura di omologazione del piano di ristrutturazione dei debiti, ma anche sullo stesso requisito soggettivo di ammissibilità incentrato sulla meritevolezza del debitore.
>> leggi di più

È cedibile il diritto di opzione in caso di aumento di capitale, salva diversa previsione statutaria (Wed, 14 Apr 2021)
Il trasferimento del diritto di opzione può allora ritenersi precluso solo in presenza di una regolamentazione statutaria che sia direttamente o indirettamente incompatibile con esso. Assumono, cioè, portata ostativa, rispetto alla cessione dell'opzione, sia la disposizione dello statuto che espressamente la vieti, sia quella che escluda la libera circolazione delle partecipazioni societarie. Così ha stabilito la Cassazione civile con l’ordinanza n. 9460/2021.
>> leggi di più

Concordato preventivo non risolto: l’impresa può essere dichiarata fallita? La questione rimessa alle SS.UU. (Tue, 13 Apr 2021)
Va rimessa al Primo Presidente, ai sensi dell'art. 374, secondo comma, cod. proc. civ., la decisione in ordine all'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione dell'ammissibilità dell'istanza di fallimento ex artt. 6 e 7 legge fall. nei confronti di impresa già ammessa al concordato preventivo poi omologato, a prescindere dell'intervenuta risoluzione del concordato. Così ha deciso la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 8919/2021.
>> leggi di più